In data 12 marzo 2018 è stata pubblicata la prima norma ISO certificabile sui Sistemi di Gestione per la salute e sicurezza sul lavoro, la cui adozione in lingua italiana è la UNI ISO 45001:2018Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro – Requisiti e guida per l’uso”.

Sono diverse le caratteristiche che armonizzano la ISO 45001 alle altre norme di sistemi di gestione, come la ISO 9001 e la ISO 14001. La nuova norma adotta infatti la stessa struttura e ne recepisce le principali novità, come l’approccio basato sul rischio, l’analisi del contesto in cui opera l’organizzazione, la partecipazione attiva dell’alta direzione e la consultazione e partecipazione dei lavoratori.

Per tre anni dalla data di pubblicazione della ISO 45001, saranno valide sia le certificazioni emesse a fronte della nuova norma, sia le certificazioni emesse a fronte della BS OHSAS 18001:2007. A partire quindi dal 12 marzo 2021 le certificazioni BS OHSAS 18001 non godranno più di alcun riconoscimento. Pertanto tutte le certificazioni rilasciate secondo lo standard BS 18001 durante il periodo di migrazione avranno una durata inferiore a tre anni, e sul certificato sarà riportata come data di scadenza quella ultima del periodo di migrazione, ovvero il 11 marzo 2021.

Si sottolinea che a partire dal 12 marzo 2020 è obbligo per gli Organismi di Certificazione effettuare solo audit secondo i requisiti della nuova norma.

La verifica della migrazione alla nuova norma potrà essere effettuata in concomitanza con un audit di sorveglianza o con un audit di rinnovo, a cui è necessario aggiungere almeno 1 giorno-uomo alla durata prevista dell’audit con relativa quotazione economica. Se necessario si prevede comunque la possibilità di pianificare un audit straordinario per la verifica della migrazione alla nuova norma.

Si precisa che l’audit di transizione alla norma sarà eseguito valutando la conformità del sistema di gestione sia alla BS OHSAS 18001:2007 che alla UNI ISO 45001:2018.

Per maggiori informazioni in merito al passaggio normativo vi invitiamo a prendere visione dei contenuti della circolare dell’ente Italiano di accreditamento ACCREDIA disponibile al seguente link:

https://www.accredia.it/documento/circolare-informativa-dc-n-08-2018-migrazione-alla-uni-iso-450012018-delle-certificazioni-accreditate-e-transizione-ai-documenti-iaf-md-222018-e-iso-iec-ts-17021-102018/